Arno Schmidt – Paesaggio lacustre con Pocahontas

/ Un cavallo nero saltò dalla nebbia e ci ruggì incontro, al decollar del vento: intorno agli alberi ronzarono subito farfalle verdi e grigio peltro, tutte sazie di nuvole; e tornarono sui rami e riposarono sfinite : Lentamente cedevano i suoi capelli, già pioggia palpava le baracche delle nostre teste, haunted palaces – : “Laggiù c’è un paio d’alberi”. / Tronchi neri e bagnati : pioggia tesseva a pettine, nebbia si preparava a fare, l’aria grigia lavava lenta intorno. Ci rannicchiammo con occhi appannati nel letto fulvo di aghi, ramaglia sopra, humus sotto, matto chi l’ha provato; le mani sminuzzavano meticolose strame;

(E camminammo davanti a quei veli alti quanto case, sopra la grondante palude.) / la pioggia formava a volte grotte attorno a noi; ciascuno si ritirava confuso nella sua :

*

AS:

http://www.nazioneindiana.com/2009/05/08/tradurre-arno-schmidt/

http://www.lerotte.net/download/article/articolo-234.pdf

http://www.zandonaieditore.it/schmidt/paesaggiolacustreconpocahontas

http://www.lavieri.it/schmidt/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: