archivio

PGreco

http://www.edizionipgreco.it/libri/classici-della-filosofia/hegel-o-l-immanenza-della-verita.html

Perché, vedete, in definitiva, essere profondo non è niente, se non sapete mostrare la profondità là dove esiste e agisce: alla superficie. Ed è ciò che Slavoj Žižek (devo ammetterlo) fa meglio di chiunque altro.

(Alain Badiou)

 

https://www.facebook.com/badiou.zizek/

Il dialogo Badiou-Žižek di Aubervilliers fa parte del ciclo di Seminari di Badiou “L’immanence des vérités” tenuti al Théâtre de la Commune (Aubervilliers) dal 2012 al 2016. La “causa-pretesto” dell’incontro è l’edizione francese del libro di Slavoj Žižek Moins que rien: Hegel et l’ombre du matérialisme dialectique (Fayard, 2015), vero e proprio librosumma sul pensiero di Hegel, e ripetizione di Hegel da parte di Lacan. Il risultato si traduce in un dibattito serrato dove, a partire dalle domande di Badiou, sono proprio i concetti al centro del suo pensiero – soggetto, molteplicità, evento e verità – a doversi confrontare con la “pulsione di morte” messa in campo da Žižek.

https://www.amazon.it/Hegel-o-limmanenza-della-verit%C3%A0/dp/8868021862/